facebook instagram feed
Inglesi e americani si capiscono?
Traduzioni

Alcune differenze tra inglese e americano

L’inglese, come noto, è ritenuta una lingua universalmente riconosciuta e che bisogna assolutamente conoscere. Che si tratti del ramo economico o di quello prettamente turistico, infatti, questo idioma consente a due culture e popoli diversi tra loro di riuscire a comunicare in una terza lingua.

L’evoluzione dell’inglese

Essendo parlata in diverse parti del mondo, complice la sempre più costante globalizzazione, l’inglese ha subito, nel corso dei suoi anni, delle sostanziali modifiche a seconda del luogo nel quale è stato parlato. È questo il caso tra l’inglese britannico e quello americano, che sebbene molto simili tra loro, presentano alcune importanti differenze.

Inglesi e americani si capiscono?

Sebbene un inglese e un americano si capiscano perfettamente tra loro e siano in grado di sostenere lunghe conversazioni, ciò che contraddistingue i due idiomi non è semplicemente l’accento ma alcune regole linguistiche grammaticali che a volte alterano la pronuncia di una parola a seconda che si tratti di una lingua o in un’altra.

Il più austero e tradizionale inglese britannico, infatti, è stato pian piano modificato dallo slang americano. Volendo riassumere le differenze tra i due idiomi, si potrebbero tener in considerazione alcuni fattori.

Pronuncia

Anche un orecchio poco attento potrebbe accorgersi che una stessa parola cambia il suo accento a seconda del fatto che venga emessa da un britannico o da un americano. Quella della pronuncia, infatti, è la prima grande differenza.

Volendo schematizzare il tutto, senza considerare le ulteriori modifiche regionali, si potrebbe fare un semplice appunto: la consonante ‘r’ viene espressa dagli inglesi specialmente all’inizio della parola. Gli americani, invece, per rendere il proprio discorso quanto più pragmatico possibile tendono invece a contrarre le parole, quasi non pronunciandole.

L’inglese americano, invece, tende a trasformare la lettera ‘T’ in un suono simile a quello della lettera D, fenomeno che non avviene nell’idioma parlato in Inghilterra.

Diversi termini

Se le differenze di pronuncia possono essere paragonate a quelle di due italiani che parlano rispettivamente con un accento siciliano e uno veneto, ciò che effettivamente contraddistingue le due lingue sono le varie terminologie.

Ad essere modificati, infatti, sono i vocaboli di alcune parole. Ad esempio tra i termini più comuni è possibile ricordare l’inglese biscuit e l’americano cookie, così come il football che diventa soccer in America.



Potrebbe anche interessarti

Traduzioni

Traduzioni turistiche: Paese che vai, lingue che trovi

Viaggiare rende liberi di scoprire nuovi luoghi e tradizioni diverse dalle nostre. Spesso, per le…

Traduzioni

Traduzioni automatiche, quali sono i loro limiti?

Tra le numerose tecniche di traduzioni vengono spesso utilizzate quelle conosciute come automatiche, o MT…

Traduzioni

Inglese-italiano, alcune difficoltà della traduzione

Nel mondo delle traduzioni italiane, la lingua più richiesta da tradurre resta sicuramente l’inglese. Questo…