feed
Interpretariati

Interpretariato e gestualità: cosa bisogna sapere

Gli occhi più attenti o semplicemente più esperti potrebbero aver notato una particolare componente che generalmente colpisce principalmente l’interprete italiano: la gestualità eccessiva. Che la nostra cultura preveda il modo di muovere le mani mentre si parla è ormai un dato di fatto: il popolo italiano e quello francese sono spesso bonariamente etichettati come particolarmente scomposti.

E nel caso degli interpreti cosa succede? A loro è consentito il continuo gesticolare? La risposta a questa domanda cambia in base al diverso tipo di interpretazione alla quale si sta lavorando. Come è noto, infatti, in relazione a contesti differenti esistono altrettanti numerosi metodi di interpretariato. Quest’ultimo si distingue principalmente in:

Interpretariato in consecutiva

Nel caso dell’interpretariato in consecutiva, il continuo gesticolare dell’interprete potrebbe ben presto rivelarsi fuori luogo: dopotutto questa metodologia implica che l’esegeta si rapporti personalmente sia con l’oratore che con il suo interlocutore. D’altro canto, però, la totale immobilità degli arti non è neanche raccomandata: attraverso i movimenti del proprio corpo e, perché no, anche delle mani si potrebbe donare un quid aggiuntivo, purché con moderazione.

In questi casi, quindi, l’interprete dovrà comunque ricordarsi di avere a che fare con una cultura completamente differente dalla propria e che alcuni gesti potrebbero avere significati completamente differenti rispetto ad altri.

Interpretariato in simultanea

Teoricamente, specialmente nel caso dell’interpretazione in cabina, nessuno degli interlocutori osserva l’interprete, in quanto la loro attenzione è tutta rivolta all’oratore. In queste circostanze, quindi, ben venga la gestualità. In questi ambiti, infatti, controllarsi sui movimenti potrebbe portare a una scarsa concentrazione per il proprio lavoro.

Interpretariato sussurrato o chucotage

Nell’interpetariato sussurrato o chuchotage, invece, i gesti devono assolutamente essere evitati: questa particolare tecnica di interpretazione nasce proprio con l’obiettivo di non disturbare né l’oratore né il suo interlocutore, motivo per il quale ogni minimo movimento potrebbe risultare indesiderato. In questi casi sarà quindi opportuno esercitarsi prima dell’incontro, in modo tale da risultare il più professionali possibili.



Potrebbe anche interessarti

Interpretariati

Interpretariato in consecutiva prendendo appunti

Nelle occasioni più formali e quindi importanti tra persone di diverse nazionalità la figura più…

Interpretariati

Interpretazione in simultanea, come esercitarsi

L’interpretazione in simultanea in cabina è quel tipo di traduzione alla quale si ricorre per…

Interpretariati

Interpreti madrelingua, perché sono i migliori

Spesso quando si tratta di assumere qualcuno in grado di tradurre un testo, si è…