facebook instagram feed
lavorare per l'Unione Europea
Traduzioni

Lingue per lavorare per l’Unione Europea

L’Unione Europea si basa su un principio di cooperazione economica ma anche culturale tra tutti gli Stati appartenenti. Le lingue, quindi, sono considerate una grandissima ricchezza da tutelare ma al tempo stesso da diffondere e valorizzare.

Il multilinguismo è quindi un fattore assolutamente importante per tutta l’UE, tanto che per consentire a tutti di apprendere quanto comunicato è stato stabilito che un testo venga tradotto in tutte le lingue degli Stati appartenenti.

Tutti i cittadini dell’UE devono poter essere in grado di leggere senza problemi nella propria lingua la normativa che riguarda il proprio Paese: questo è stato deciso per permettere la partecipazione attiva della comunità.

L’importanza della traduzione

Il lavoro dei traduttori e degli interpreti, come facilmente intuibile, è fondamentale e molto richiesto, considerando l’alta mole di traduzioni che si rendono necessarie.

Data l’eccellenza del servizio di traduzione interno, in molti ambiscono a lavorare nell’Unione Europea per fornire i loro servizi, che dovranno essere necessariamente di qualità. Operare all’interno di questa comunità richiede precisione e puntualità: la traduzione del testo dovrà avvenire necessariamente entro le scadenze che dovranno essere rispettate senza che la velocità comprometta la qualità di quanto tradotto.

Le lingue ufficiali dell’UE

Proprio per soddisfare il principio di chiarezza e trasparenza, le lingue ufficiali del Parlamento Europeo sono ben 24 e rappresentano i 28 stati membri.

Il continuo e notevole incremento delle lingue inglobate all’interno della comunità ha fatto sì che gli atti formali vengano tradotti esclusivamente in tre idiomi principali: inglese, francese e tedesco.

La scelta è ricaduta su queste tre lingue in quanto considerati gli idiomi in grado di raggiungere un pubblico più vasto. Per non contraddire il principio di chiarezza e trasparenza sui quali si fonda l’UE, i testi vengono poi tradotti in tutte le restanti lingue.

Come lavorare per il Parlamento Europeo

Chiunque desideri lavorare all’interno del Parlamento Europeo, quindi, dovrà rispondere a rigidi e precisi standard qualitativi sia sulla conoscenza della propria lingua madre, che di quella nella quale si vorrebbe lavorare che su delle precise conoscenze degli atti legislativi.

Sebbene le lingue più parlate siano il francese, il tedesco e l’inglese, quindi, anche un’ottima conoscenza di uno di questi idiomi e del danese, ad esempio, non precludono di poter lavorare all’interno dell’UE.



Potrebbe anche interessarti

Traduzioni

Certificazioni che attestano una traduzione di qualità

“Se conosci una lingua straniera puoi tradurre”. In realtà non è proprio così. O meglio,…

Revisione di una traduzione

Traduzioni

Perché è importante la revisione di una traduzione

La revisione di un testo tradotto è un processo che non dovrebbe mai mancare subito…

Traduzioni

Come tradurre correttamente un sito web

Tradurre correttamente un sito web è oggi uno dei fattori in grado di contribuire alla…