facebook instagram feed
Speakeraggi

Public speaking, come parlare in pubblico senza errori

Parlare in pubblico è una vera e propria arte che necessita di pratica, esperienza e professionalità. Per diventare dei buoni oratori, tuttavia, non vi è un vademecum universale: in questo ambito, ovvero quello del public speaking, oltre alla tecnica serve una giusta componente di passione e dedizione nei confronti di questo lavoro.

La forma mentis dell’oratore che deve parlare davanti a un pubblico è infatti determinante per il raggiungimento del proprio obiettivo. Esporre un proprio concetto ad un pubblico lì presente o che ascolta in remoto non è infatti semplice come si potrebbe pensare.

Allenare la voce

La voce è naturalmente la parte del proprio corpo che deve essere presentata la meglio. Prima di qualsiasi discorso in pubblico, dunque, è importante esercitare correttamente il volume e il tono di voce. Assolutamente da evitare durante il proprio intervento devono essere le tonalità piatte: dopo pochi minuti si corre il rischio di annoiare la platea, ecco perché questo aspetto del tenere viva l’attenzione è uno dei punti principali su cui lo speaker deve lavorare.

Esercizi di respirazione

Per mantenere un giusto timbro di voce è importante che il public speaker compia continui esercizi di respirazione, che dovranno allenare il muscolo diaframmatico in maniera esatta. Importanti sono anche le abitudini quotidiane: sarebbe preferibile che lo speaker limiti al massimo il consumo di alcol e fumo.

Public speaking ed empatia

Per quanto riguarda invece alcuni accorgimenti per il proprio atteggiamento, è importante che il public speaker si mostri quanto più vicino possibile ai suoi ascoltatori. Questa empatia avviene attraverso, oltre che il corretto timbro di voce, anche per merito della postura assunta: sorridere senza esagerare mentre si parla è una pratica che dovrebbe essere senza ombra di dubbio provata.

Ricapitolando, quindi, gli unici consigli che possono essere forniti riguardano l’utilizzo della voce, che dovrà essere curata attraverso il corretto respiro con il diaframma, la modulazione del tono e l’utilizzo dell’apposito volume in base all’argomento che si sta trattando.



Potrebbe anche interessarti

Speakeraggi

Canto nel doppiaggio dei film: che fare?

Se in precedenza abbiamo parlato della differenza tra uno speaker e un doppiatore, oggi ci…

Public speaking, consigli per parlare in pubblico ai congressi medici

Speakeraggi

Congressi medici, come parlare in pubblico senza annoiare

I congressi medici sono all’ordine del giorno e consistono in una pubblica riunione tra i…

Speakeraggi

Voice over, i principali ambiti nei quali è utilizzato questo speakeraggio

Tra le diverse tipologie di speakeraggio, specialmente nel mondo della comunicazione e del marketing, spicca…