feed
Speakeraggi

Speaker radiofonico, l’importanza della giusta dizione

Il lavoro dello speaker radiofonico implica che una persona parli ad un pubblico più o meno vasto senza poter constatare la reazione dei suoi interlocutori. Chi lavora nel mondo delle radio, infatti, parla in una cabina attraverso l’apposito microfono e si rivolge ad un potenziale numero di ascoltatori.

Per quanto possa sembrare un lavoro semplice, non lo è affatto: lo speaker radiofonico deve essere in grado di attirare l’attenzione attraverso alcuni piccoli espedienti. Tra questi, oltre alla naturale predisposizione alla comunicazione diretta ed efficace, un altro importante requisito è quello di avere una bella voce, che dovrà anche presentare una perfetta dizione.

Mentre si formula un discorso, infatti, è importante che venga rispettato il corretto utilizzo del lessico quanto quello della sintassi. In questa maniera, come nel caso specifico dello speaker radiofonico, si potrà essere in grado di raggiungere il proprio obiettivo, che come già detto è quello della cattura dell’attenzione.

I diversi accenti della dizione

Ma cosa vuol dire il termine dizione? Con questo vocabolo si intendono i modi nei quali vengono articolati i suoni che vanno poi a comporre il linguaggio. Attraverso la conoscenza delle regole basiche di questa metodologia, quindi, si riuscirà a parlare in un italiano perfetto senza consentire alle cadenze dialettali di rilevare la regione di appartenenza dello speaker radiofonico.

Per raggiungere questo risultato, quindi, sarà importante affidarsi a dei professionisti in grado di fornire le principali tecniche per parlare correttamente in radio.

Perché è così importante

Ma come mai avere una bella voce accompagnata da una perfetta dizione è così importante all’interno dello speakeraggio telefonico?

A quanto pare poiché l’armoniosità dei suoni pronunciati correttamente sembra riuscire ad incuriosire lo spettatore, che così facendo riuscirà a seguire tutto il discorso senza annoiarsi. Eventuali distrazioni di accento e di fonetica, infatti, non consentirò al potenziale pubblico di soffermarsi su quanto pronunciato, portando così inevitabilmente al cambio di canale.



Potrebbe anche interessarti

diventare doppiatori in Italia

Speakeraggi

Chi sono e cosa fanno i professionisti della voce

I professionisti della voce sono coloro che lavorano, appunto, attraverso quest’ultima e che partono da…

Speakeraggi

Doppiaggio pubblicitario, un lavoro di versatilità e adattamento

Il doppiaggio pubblicitario consiste in un utilizzo di voci il cui timbro vocalico è utilizzato…

sottotitoli o doppiaggio

Speakeraggi

Film stranieri, meglio i sottotitoli o il doppiaggio?

La cultura cinematografica italiana è divisa nei confronti dei film stranieri da due scuole di…