facebook instagram feed
Speakeraggi

Speaker radiofonico, alcune dritte per questo mestiere

Tra i differenti campi nei quali lavora uno speaker, uno dei più conosciuti è sicuramente quello radiofonico. Questo particolare mestiere è uno dei più ambiti da chiunque abbia una bella veloce. Ma quali devono essere le dritte per consentire di non sbagliare mentre si parla?

Tantissimi sono i consigli che possono essere forniti nell’ambito dello speakeraggio radiofonico, per questo motivo abbiamo deciso di elencare i più importanti dai quali non si dovrebbe assolutamente sfuggire.

Conoscere correttamente la lingua

La prima è in realtà di facile intuizione: lo speaker deve essere in grado di parlare correttamente la lingua nella quale si esprime. Sebbene in studio di registrazione siano presenti poche persone, bisogna sempre considerare che dall’altra parte del microfono potrebbero esserci migliaia di ascoltatori. Questa affermazione, però, non deve far entrare nel panico: un vero professionista è in grado di gestire la propria ansia concentrandosi su se stesso e su quello che sta dicendo, senza dimenticare la giusta esposizione e dizione.

No alle frasi artefatte

Strettamente collegato al primo punto è il secondo. Sebbene sia opportuno esprimersi correttamente nella lingua prescelta, è assolutamente determinante sembrare il quanto più naturali possibili: no, quindi, a frasi artefatte. Gli spettatori, infatti, premiano la spontaneità: più a proprio agio risulta essere lo speaker radiofonico, maggiore sarà la durata di ascolto dell’utente. Anche per questo motivo sarebbe necessario sorridere durante il discorso: anche se non visibile, il buonumore riesce ad essere trasmesso attraverso le onde sonore.

Parlare poco

La terza regola da tener presente quando si lavora all’interno di una radio è quella di parlare il giusto. Un discorso troppo lungo equivale a uno troppo forbito: si rischia di annoiare lo spettatore che non tarderà a cambiare frequenza. Generalmente si consiglia di mantenere una durata massima che non superi i tre minuti.



Potrebbe anche interessarti

Speakeraggi

Speaker, come si diventa un esperto della voce

Sei interessato a diventare uno speaker ma non sai come affacciarti in questo affascinante ma…

Speakeraggi

Speaker e doppiatore cinematografico: qual è la differenza

Molto spesso si tende a mischiare tra loro il mestiere dello speaker e quello del…

Speakeraggi

Doppiaggio pubblicitario, un lavoro di versatilità e adattamento

Il doppiaggio pubblicitario consiste in un utilizzo di voci il cui timbro vocalico è utilizzato…