feed
Speakeraggi

Speaker radiofonico in un’altra lingua, alcune dritte

Spesso molti giovani apprezzano il mondo delle radio, tanto da decidere di buttarsi in questa professione, senza considerare i rischi che il mestiere dello speaker radiofonico comporta.

Per i più ostinati lanciarsi in questo mestiere, hanno diversi modi per affacciarsi al mondo: alcuni tra i migliori speaker hanno studiato dizione e recitazione, mentre altri hanno avuto semplicemente la fortuna di crescere in una radio in cui hanno lavorato ricoprendo un ruolo completamente differente.

Il lavoro di speaker radiofonico diventa ancora più difficile da seguire quando tale mestiere deve essere svolto in un’altra lingua. Andando per ordine, però, bisogna partire da un assunto in realtà molto semplice: per diventare speaker radiofonico non basta avere una bella voce e un’altrettanta buona dizione: lo speaker deve essere naturalmente predisposto alla comunicazione diretta e perspicace, deve insomma essere una voce dotata di grande charme che deve essere in grado di catturare l’attenzione dello spettatore.

Importantissimo, specialmente per chi lavora come speaker radiofonico in un’altra lingua, è non cambiare la propria voce o il proprio modo di pronuncia, sia che si sia parlando nel proprio idioma che in un altro. Oltre a sembrare poco professionali, questo atteggiamento provoca l’antipatia degli ascoltatori.

Per ottenere lo stesso risultato bisognerà evitare l’utilizzo di parole ridondanti che annoierebbero e che spesso non potrebbero essere capite dagli altri. Un’altra regola valida per tutte le differenti culture alle quali si parla è quella di non superare mai i due minuti di discorso, in quanto si perderebbe l’attenzione di tutti gli ascoltatori.

Un’altra importante accortezza da rispettare è quella di pronunciare correttamente i nomi di alcune canzoni straniere, nomi degli attori, di musicisti, e di personaggi vari dello spettacolo. Nel dubbio sarà sempre preferibile non tradurre e di pronunciare queste parole in lingua originale.

Questi piccoli suggerimenti permetteranno di compiere un brillante lavoro anche se lo speaker radiofonico non dovesse parlare nella propria lingua madre.



Potrebbe anche interessarti

Speakeraggi

Speaker e doppiatore cinematografico: qual è la differenza

Molto spesso si tende a mischiare tra loro il mestiere dello speaker e quello del…

Speakeraggi

Voice over, i principali ambiti nei quali è utilizzato questo speakeraggio

Tra le diverse tipologie di speakeraggio, specialmente nel mondo della comunicazione e del marketing, spicca…

quando è nato il doppiaggio

Speakeraggi

Doppiaggio, quando è nato e qual è la sua storia

Con il termine doppiaggio si intende, come da definizione della Treccani, “quell’operazione con cui un…